EnerGemme

L’eclissi lunare del 27 luglio 2018: prevenire la crisi emotiva con i cristalli.

Ci stiamo avvicinando ad un raro evento astronomico.

L’eclissi lunare totale più lunga dell’ultimo secolo si verificherà il 27 luglio.

L’eclissi totale di Luna durerà 103 minuti e sarà visibile dall’Italia. Inoltre l’avvicinamento di Marte tingerà la Luna di rosso e si potrà osservare nel cielo notturno due sfere di fuoco per più di un’ora.

Il Pianeta rosso e la Luna piena si troveranno in opposizione al Sole nel momento dell’eclissi.

Sarà un evento davvero speciale, che inizierà alle 19:13 e si concluderà alle 02:31, in Italia dalle 21.30 alle 23.14  potremo osservare l’eclissi vera e propria.

 

Cosa ci porterà questo evento?

Secondo gli astrologi, la Luna rappresenta il nostro subconscio, l’intuito, la percezione. È legata al nostro lato femminile e si manifesta con la capacità di ascolto e di accoglienza, dell’accettare e dell’accogliere. La Luna piena fa emergere emozioni, impulsi ed istinti dal profondo dell’essere, che in certe situazioni possono provocare un malessere fisico o psichico.

La posizione della Luna nel nodo lunare Sud indica qualche situazione del passato che ritorna nella nostra vita per lasciarla andare per sempre o per portarla al compimento.

L’oscuramento della Luna nel momento dell’eclissi provoca l’ottusità della mente e chiude il sesto senso, questo porta alle azioni impulsivi e alle emozioni non controllabili. L’influenza di Marte retrogrado potrà scatenare le emozioni pesanti come la rabbia e l’odio, portare le situazioni dell’aggressività e dell’intolleranza.

L’opposizione della Luna e del Sole simbolizza il conflitto tra il conscio e il subconscio, che crea un senso di confusione e di sconforto.

Questa eclissi lunare si compie nell’asse Acquario – Leone, che simbolizza l’opposizione della coscienza personale alla coscienza collettiva, e potrebbe coinvolgere l’ambito della politica e della società, creare una tensione a livello mondiale, nonché l’attività geo terrestre. La presenza di Urano in quadratura alla Luna nel momento dell’eclissi porta l’imprevedibilità, un cambiamento improvviso e drastico.

Gli effetti delle eclissi di solito durano i mesi, prima e dopo dell’evento stesso. L’eclissi del 27 luglio 2018 avrà effetto per 4 mesi circa (e  la stiamo già sentendo da 4 mesi), secondo gli astrologi.

 

Come fare fronte a questi eventi?

Le 5 regole importanti da seguire:

1. Essere consapevole di tutto ciò che sta succedendo. Quando lasci andare un’emozione o una situazione, stai aprendo le porte alle nuove energie e agli eventi che sono più in linea con la tua vera indole. La consapevolezza ti aiuta a rimanere presente a te stesso e non sentirti travolto da un evento o da un emozione.

2. Evitare di agire d’impulso. Ogni tua azione insensata, influenzata dall’eclissi lunare, avrà una conseguenza, che non potrai cambiare per 9 o 18 anni in seguito.

3. Accettare il cambiamento come una fase costruttiva della tua evoluzione.

4. Importante! La tradizione più antica consiglia di non mangiare e di non preparare il cibo durante l’eclissi.

5. Rimanere nell’equilibrio.

Ricordati che, in ogni caso, durante l’eclissi lunare sei chiamato a guardare con attenzione dentro te stesso, osservare il tuo lato oscuro per poter risolvere una situazione o cambiare un atteggiamento.

E se vuoi mantenere la lucidità mentale e l’equilibrio emozionale, i cristalli sono ottimi aiutanti e la loro energia ti proteggerà dagli effetti negativi dell’eclissi.

 

Le 5 pietre per prevenire la crisi emotiva nel periodo dell’eclissi lunare:

1. Tormalina nera: purifica il corpo da ogni tipo di negatività assorbita o auto prodotta, libera dal nervosismo e  dall’impulsività.

Favorisce il passaggio delle energie positive e pulite nel corpo, armonizza ed equilibra emozioni.

Protegge dalle negatività altrui o da quella dell’ambiente.

 

 

 

2. Pietra di Luna (Adularia): aiuta a riconoscere le proprie emozioni, acutizza l’intuito e la capacità d’ascolto. Rafforza il contatto con il nostro lato femminile, migliora i rapporti tra madre e figlio/figlia.

Usare questa pietra significa essere connessi costantemente con il proprio subconscio, quindi rimanere nel flusso benefico della vita ed evitare gli eventi spiacevoli.

 

 

3. Selenite: apre il canale di connessione con il nostro Divino, ci mantiene presenti e sensibili ai cambiamenti più sottili.

Aumenta la nostra capacità di ricevere e di sentire.

Illumina le tenebre del subconscio, aiuta a percepire e comprendere le cose da un livello più alto di consapevolezza.

 

 

 

4. Onice nero: stimola l’equilibrio emozionale, purifica impulsi ed emotività, tranquillizza.

Scioglie l’ansia, disperazione, dolore. Aiuta a sentire le proprie emozioni in modo che non ci traumatizzano.

Aiuta ad accettare la perdita e la morte. Preserva dalla disperazione.

Addolcisce “i colpi del destino” e il dolore. Porta ad uno nuovo livello di consapevolezza.

 

 

5. Perla bianca d’acqua salata: è una gemma di origine animale che equilibra le emozioni, porta la tranquillità dell’Anima, aumenta la sensibilità e percezione, ci permette di vivere la spiritualità.

Rafforza il contatto con le energie femminili e con “la Madre del Mondo”, ci fa sentire al sicuro e protetti, dona un senso di stabilità.

Stimola l’amore incondizionato per tutti gli esseri viventi sulla Terra e dell’Universo.

 

Porta addosso una o più di queste pietre, in modo che tu sia protetto da ogni negatività.

 

Possa tu rimanere nell’equilibrio  e nella pace interiore, con una consapevolezza chiara del senso di ogni cosa,  fluire nel flusso benefico della Vita e dell’Amore.

 

Se non lo hai fatto ancora, puoi scaricare qui la Meditazione gratuita con il quarzo rosa: La Via Dell’Amore.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo con i tuoi amici.

 

Sii felice.

Condividi l'articolo:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *