EnerGemme

I 7 metodi  più efficaci per  beneficiare dell’energia delle gemme

Ciao! Oggi ti voglio parlare di 7 metodi  più efficaci per beneficiare dell’energia delle gemme.

Hai una bella pietra che ti attira ma non sai come  provare il suo effetto su di te?

Esistono varie tecniche terapeutiche attraverso le quali è possibile gestire i poteri dei cristalli e delle pietre. Utilizzando la loro energia si può raggiungere la guarigione completa della sfera mentale, emotiva, fisica e spirituale, ma anche liberarsi e lasciare spazio al divino. Alle gemme sono state riconosciute le proprietà di influenzare positivamente il nostro campo magnetico, se poniamo un cristallo a contatto con il nostro corpo, l’energia irradiata da questo non potrà non influenzare la comunicazione fra le varie cellule, ed il modo in cui esse interagiscono fra di loro.

 

1  Porta la pietra a stretto contatto con te:

in tasca o nella borsa, oppure mettila in un sacchetto di cotone appeso sul collo, per sentire la sua energia. Qualsiasi pietra piccola burattata o grezza si presta bene per questo scopo. Così permetti all’energia della pietra di entrare nel tuo campo aurico ed agire a livelli energetici più sottili.

Il campo energetico è collegato ad ogni sfera specifica dell’organismo: sentimenti, pensieri ed emozioni. Perciò operando sull’aura umana si prevengono e si possono risolvere problemi di salute, perché la manifestazione fisica di una malattia, nasce e si sviluppa da un disagio interiore. La malattia emana le vibrazioni di bassa frequenza che si riflettono attorno al nostro corpo (nella nostra aura), se poniamo delle pietre vicino al corpo, queste interagiranno con le energie del corpo riequilibrando qualsiasi disarmonia.

 

2 Indossando un bel gioiello di cristalli

o portando un anello sul dito sicuramente beneficiamo delle loro energie, inoltre ci fanno sentire più affascinanti ed attraenti.

Le pratiche mediche di culture antiche erano orientate verso una visione olistica e prescrivevano di indossare amuleti e talismani fatte di gemme intorno al collo, a scopo terapeutico. A seconda del tipo di disturbo, venivano portate pietre particolari per sortire l’effetto desiderato.

L’Ayurveda, una perfetta ed antichissima scienza di vita nata più di 5000 anni fa, consiglia di portare gli anelli con le pietre sulle dita della mano destra.

Ecco alcuni esempi: il Diamante sull’anulare per ringiovanire, allungare la vita e rinforzare il sistema immunitario; lo Smeraldo sul mignolo per portare prosperità nella vita e raggiungere l’illuminazione spirituale.  Lo Zaffiro in argento sul dito medio aiuta a curare l’artrite, promuove benevolenza e ed eleva spiritualmente.

Per il Rubino è meglio indossare un anello sul dito anulare, o come una collana. Questa pietra contribuisce alla longevità, porta prosperità, migliora la concentrazione, dà forza alla mente e rafforza il cuore.

Il Corallo rosso dà forza al fegato, alla milza, e al pericardio, ci dona la grazia e l’eleganza. Indossa il corallo rosso come una collana oppure come un anello al dito anulare.

 

3 Il beneficio delle pietre si estende anche nell’ambiente

Nel caso di una pietra di dimensioni superiori, mettila nella camera da letto sul comodino, in questo modo la pietra agirà delicatamente e dolcemente sul tuo corpo, di notte mentre dormi, scaricando le tensioni e pensieri, installando un buon sonno ristoratore.  Per questo scopo sono particolarmente adatti gli oggetti come sfere, uova o diverse figurine che trovi nel commercio, dagli angeli agli animali.

Se vuoi portare più armonia nel tuo rapporto di coppia, metti una sfera di quarzo rosa sul comodino vicino al letto.

Invece un geode di quarzo ialino o dell’ametista messo nel salotto o nello studio, all’ingresso di un albergo o in qualsiasi altro posto frequentato da tante persone, assorbiranno e dissolveranno ogni residuo delle energie pesanti, rendono l’ambiente pulito ed accogliente.

Essendo la shungite, la tormalina nera e il quarzo rosa le migliori pietre per togliere l’inquinamento elettromagnetico, posali davanti al computer per diminuire gli effetti negativi come la stanchezza mentale o lo stress.

 

4 L’acqua di gemme

è indicata quando vogliamo agire velocemente a livello fisico. La vibrazione benefica entra subito nel corpo e attraverso le cellule porta l’equilibrio nell’organismo o sistema ammalato.

Tutto in natura vibra. I cristalli vibrano di più in assoluto e trasmettono questa loro vibrazione a qualsiasi forma di energia gli passi attraverso. Nella vitalizzazione dell’acqua con pietre semi-preziose le vibrazioni energetiche delle pietre si trasmettono all’acqua. Queste vibrazioni agiscono sul campo energetico dell’uomo grazie ai diversi utilizzi dell’acqua (soprattutto se l’acqua viene bevuta) ristabilendo l’armonia e l’equilibrio.

Quando l’acqua vitalizzata viene bevuta l’efficacia delle pietre semi-preziose si manifesta in modo particolarmente facile. L’uso dell’elisir e dei bagni di cristalli è altrettanto noto fin dai tempi più antichi.

Si parla di “acqua di gemme” quando l’acqua contiene solo le informazioni di diverse pietre, a differenza delle acque minerali che contengono sostanze minerali in soluzione e vengono utilizzate nei processi biochimici dell’organismo.

La preparazione dell’acqua di gemme ha le sue regole e precauzioni, è sempre meglio farti consultare da un esperto che ti aiuti a trovare la composizione giusta e che ti insegnerà il modo d’uso migliore nel tuo caso specifico.

 

5 Una seduta di cristalloterapia

è utile nel caso in cui non sappiamo la causa del disturbo e vogliamo scoprirla, oppure quando le cause giacciono nel profondo del tempo o hanno l’origine karmica.

La Cristalloterapia è un’antica tradizione, ha le sue origini sia nello sciamanesimo americano, sia nelle pratiche di guarigione buddiste e taoiste.

La seduta viene svolta da uno cristalloterapeuta che abbia acquisito le conoscenze profonde nella materia e sviluppato l’intuito attraverso la sperimentazione, per facilitare alla persona che riceve la terapia, la connessione con la propria essenza spirituale.

Le pietre vengono posizionate nei punti chiamati chakra: gli organi energetici  del corpo umano, e fanno  affiorare le cause emozionali o mentali che stanno quasi sempre alla base dei fastidi fisici come mal di testa, dolori cronici o insonnia.

Grazie all’energia luminosa ed equilibrata dei cristalli, si raggiunge la chiarezza e la comprensione degli squilibri presenti nell’intero corpo umano, e si avvia il processo della liberazione che inevitabilmente porta alla guarigione, con i tempi differenti per ogni individuo.

Guarire con i cristalli significa riscoprire e accedere al proprio potere di auto-guarigione, ritrovare l’equilibrio emozionale, mentale e spirituale, diventare più tranquilli e felici.

 

6 Massaggio con i cristalli

La tecnica di massaggio con pietre fa riferimento ad antiche discipline, alla medicina Egizia, Ayurvedica e Tibetana.

Le pietre, scelte in base alle loro proprietà e utilizzate durante il massaggio, possono risolvere problemi estetici, circolatori, muscolari, del sistema nervoso e sciolgono i blocchi energetici. A seconda dei trattamenti scelti, possono essere raffreddate, o utilizzate a temperatura ambiente.

ll massaggio con i cristalli aiuta la circolazione, ha un effetto drenante e tonificante. Effettuato sul viso, rende la pelle rivitalizzata, e più luminosa. E’ indicato in caso di stress, stanchezza, ansia e nervosismo, nei periodi di confusione e incertezza.

La pietra rilassa o energizza la pelle del viso e del corpo, rigenera, distende e apporta nuova luce, donando una meravigliosa sensazione di leggerezza.

Nel massaggio si utilizzano spesso i cristalli come il quarzo ialino, il quarzo rosa o il quarzo ametista. Oltre ai benefici sul viso e corpo, grazie alle proprietà energetiche dei cristalli, il massaggio porta beneficio anche a livello di stato d’animo, donando armonia e benessere.

 

7 La meditazione con i cristalli

è una forma meravigliosa di accedere al tuo Sentire, di installare un rapporto profondo con la tua Anima. Meditare deriva dalla parola Hindi “ Man” (e da latino “mederi”): guarire dentro, medicare.

Meditare con i cristalli regolarmente  aumenta la tua capacità di percepire, la chiarezza mentale, migliora  lo stato di salute e di felicità.

La pietra va tenuta in mano o appoggiata sul pavimento o su un piano d’appoggio vicino al corpo. Attraverso il respiro si entra in uno stato di rilassamento e, liberando la mente si sperimenta la connessione energetica e spirituale con la pietra.

Qual’è il tuo modo preferito di sentire il beneficio delle gemme? Vieni raccontarci qui sotto, nei commenti.

 

Se vuoi sperimentare i benefici della meditazione cristallina scarica l’audio GRATUITO “La Via Dell’Amore”

 

Sii felice!

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *